letture, novità

Reading Challenge “Fai da te”

Ed eccoci nel 2018. Un nuovo anno è arrivato, spero sarà bellissimo per tutti, pieno di positività, sogni realizzati, sorprese, ma soprattutto pieno di LIBRI. Come sempre mi diverto a navigare su internet, vedere notizie e novità varie, qualche giorno fa mi è capitato di imbattermi in questa fantastica iniziativa della ‘Reading Challenge’.

Ma cos’è? Beh, è una sfida di lettura, ogni lettore interessato si fissa degli obiettivi particolari – riguardanti quantità e tematiche letterarie differenti – da portare a termine entro l’anno di gara, per l’appunto il 2018.

Perché dovrei farla se leggo già molto/poco/dipende?

challenge

Perché accettare la sfida? Perché è divertente completare gli step, perché si imparano cose nuove, perché si legge molto di più e molto più ‘variegato’, infatti la challenge è composta da una lista di obiettivi che, per forza di cose, ti portano a leggere di argomenti molto diversi l’uno dall’altro (ad es. ❏ Leggi un libro classico/ ❏ Leggi un libro che ti hanno regalato ecc.).

Dunque perché non provare ad uscire dalle solite abitudini letterarie? Tutti i lettori hanno una categoria di libri preferita, un autore, una saga che sta seguendo, un libro così tanto amato che si finisce sempre per rileggerlo. Tutto questo è normale, e tuttavia, se così facendo, ci stessimo perdendo qualcosa di bello? La challenge potrebbe davvero portarti ad apprezzare il libro rosa che ti ha regalato la ‘zia Giovanna’ per Natale e che, sicuramente non avevi nemmeno preso in considerazione. Chi può dirlo dove porterà la sfida? Magari scoprirai che i gialli ti piacciono moltissimo o che i classici russi non fanno davvero per te.

Vi chiederete, e cosa si vince alla fine? Innanzitutto, nel caso foste interessati a “vincere” davvero qualcosa, ho letto di alcune challenge molto serie, con un’iscrizione alla gara da effettuare presso la libreria di fiducia e che, a fine anno controlleranno quanti obiettivi sono stati portati a termine (lo trovo molto complesso sinceramente) ma alla fine, da quello che ho capito, portano a vincere dei premi. Questo NON è l’obiettivo della Challenge che sto per proporvi qui sotto ↓

Insomma, mi sono resa conto che preferirei una sfida più “libera” nel senso di gestibile, e più semplice nella sua organizzazione e realizzazione.

QUINDI → ho pensato di proporre la mia personalissima Reading Challenge che ho deciso di chiamare “Fai da te”. Dato che ce ne sono davvero moltissime e alcune sono molto complesse e altre troppo lunghe per i miei gusti (addirittura fino a 100 libri), ho deciso lasciare agli interessati la possibilità di scegliere come gareggiare, decidendo sia quanto leggere in un anno sia gli obiettivi da completare (non tutti, alcuni ci saranno almeno per indirizzarvi).

Cliccando su questi file PDF potrete visualizzare i contenuti delle challenge, suddivise in tre categorie di difficoltà:

Scegliete quella che più vi piace e, se volete, provate a partecipare. Ovviamente non c’è nessun obbligo a completarla, è assolutamente libera e se non vi piacciono gli obiettivi proposti potete tirarci su una bella riga e metterci quello che avete in mente!

challenge-yourself-and-have-fun1.png

Fatemi sapere nei commenti se vi piace, e ricordate, per vincere c’è una sola cosa da fare: LEGGERE!!!

Valentina

15 pensieri riguardo “Reading Challenge “Fai da te””

  1. Ciaoooo 😀
    Bellissima idea. Parteciperò alla Sfida Verde per quest’anno, essendo la mia prima Reading Challenge 😉 vedrò di aggiungere i due obiettivi finali! Ti terrò aggiornata ❤

    Piace a 1 persona

    1. Sono contenta che qualcuno abbia già deciso di partecipare così in fretta! In effetti la sfida verde è la più soft delle tre, e direi che per iniziare e provare va benissimo 😉
      Fammi sapere se gli obiettivi ti piacciono e quali sceglierai per quelli “liberi”.
      A presto ❤

      Piace a 1 persona

  2. Eccomi e accetto la sfida! Apprezzo le Reading Challenge perché a differenza delle challenge stupidissime e diventate di moda sul web in questi anni, questa la trovo simpatica e utile per scoprire che magari il rosa di “zia Giovanna” non è malaccio, come dici tu! 🙂 Quindi provo con quella verde! Ti farò sapere appena mi invento i libri “bonus”, così non ho scampo e non posso barare! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Sono contentissima che tu abbia accettato, fammi sapere quale sarà il verdetto finale per i libri ‘bonus’ da leggere (sono curiosa perché sono tre giorni che mi scervello per decidere gli obiettivi e alla fine non me ne venivano più in mente ed ero disperata). 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...