recensioni, Recensioni Classici

Recensione – Orgoglio e Pregiudizio

<< E’ cosa ormai risaputa che a uno scapolo in possesso di un’ingente fortuna manchi soltanto una moglie. Questa verità è così radicata nella mente delle famiglie del luogo che, nel momento in cui un simile personaggio viene a far parte del vicinato, prima ancora di conoscere anche lontanamente i suoi desideri in proposito, viene immediatamente considerato come una proprietà legittima di una o l’altra delle loro figlie. >>

Orgoglio e Pregiudizio, Jane Austen

Lo so, lo so, ce ne saranno un milione di recensioni su Orgoglio e Pregiudizio, ma la mia amata Jane mi mancava troppo e ho voluto dire la mia ugualmente. Ecco qui sotto la mia edizione.

jane2

∼ Informazioni sul libro ∼

Autrice: Jane Austen

Titolo: Orgoglio e Pregiudizio (titolo originale: Pride and Prejudice)

Edizione: Rusconi Libri

Collana: I grandi classici

Prezzo cartaceo: 7,50€ (circa ci sono mille edizioni diverse)

Link per acquistarlo su Amazon → QUI

 

Sinossi → Tutto si mette in moto con un avvenimento comune: un giovane scapolo proveniente dall’Inghilterra del Nord, Charles Bingley, prende in affitto la sontuosa tenuta di Netherfield Park, provocando la curiosità delle famiglie residenti del circondario (Hertfordshire) e soprattutto della famiglia Bennet che, con cinque figlie da maritare, vede nella circostanza dei potenziali sviluppi matrimoniali. Le cinque figlie dell’indimenticabile Mrs Bennet, tutte in cerca di un’adeguata sistemazione matrimoniale, offrono l’occasione per tracciare un quadro frizzante e profondo della vita nella campagna inglese di fine Settecento. I destini di Elizabeth, Jane, Mr Bingley e dell’ombroso Mr Darcy intrecciano un balletto irresistibile, una danza psicologica che getta luce sulla multiforme imprendibilità dell’animo umano, specie quando si trova alle prese con l’amore o qualcosa che all’amore somiglia.

janeJane Austen → (Steventon, 1775 – Winchester, 1817) è una delle figure di maggior spicco della narrativa inglese. In vita, i suoi romanzi furono pubblicati anonimamente. Nonostante in alcuni circoli aristocratici il nome dell’autrice fosse noto, solo con la pubblicazione postuma dell’Abbazia di Northanger e Persuasione (nel 1818) il fratello Henry rivelò il nome dell’autrice al pubblico.

Edizioni → Queste che ho inserito sono solo alcune delle edizioni in cui Orgoglio e Pregiudizio è stato pubblicato, è un libro così famoso e amato che ogni casa editrice probabilmente ne ha stampato una copia e continua tutt’oggi a ristampare e aggiornare le copertine.

E voi quale edizione avete scelto? Io ho la prima edizione nella foto (della Rusconi Libri), libro comprato in un mercatino in un’estate di tanti anni fa.

Commento personale → Quando ho iniziato a scrivere l’articolo per questa recensione mi sono venuti alla mente una serie di dubbi e domande: cosa posso dire di Orgoglio e Pregiudizio che non sia già stato detto? Oppure cosa posso dire senza incappare in banalità? In teoria non dovrei dire nulla e lasciar fare a chi ne sa più di me al riguardo. Non dovrei dire che è il libro più famoso di Jane Austen o che la vicenda narrata è delle più semplici ma che, con questa trama riesce comunque a fare breccia nei cuori e nelle menti di tutti i lettori, raggiungendo un livello creativo che resta tra i principali colossi della letteratura inglese.

Ecco come vedete non l’ho detto.

Tuttavia, qualcosa in più mi sento di dirla, e con questo vorrei dire qualcosa di più personale. Ho letto questo libro quando ero adolescente, in un periodo non proprio bellissimo della mia vita in cui sono stata in difficoltà – come molti altri ragazzi probabilmente – per varie ragioni: il fisico ovviamente, i sentimenti che erano un gran casino, le relazioni con gli altri esseri umani che mi creavano confusione e mi mettevano a disagio, per non parlare dei problemi dovuti al tentativo di capire me stessa ecc. Insomma un classico.

lizzie

Finché, d’estate la mia professoressa di letteratura ha, come di consueto, consegnato le letture per le vacanze e tra queste c’era proprio Orgoglio e Pregiudizio. Non mi convinceva per niente all’inizio, ero sicura che non l’avrei capito, che mi sarei annoiata e che sarebbe stata una tortura leggerlo.

E invece? Vuoi forse l’età o il momento giusto per leggerlo ma, l’ho amato. Dalla prima all’ultima pagina ed è giusto aggiungere come mi abbia anche salvata. Mi ha insegnato che c’è sempre speranza, che bisogna credere nell’amore e nelle persone e che la gentilezza e la semplicità vengono ripagate sempre, ma anche il coraggio di dire quello che si pensa è importante. E sopra ogni cosa che per capire davvero le persone bisogna andare al di la delle apparenze o di quello che sentiamo dire da altri. Per questo motivo amo i libri di Jane Austen, per la speranza e la saggezza che, forse inconsapevolmente, trasmettono al lettore.

Quando si dice che un libro può davvero salvarti, ecco questo è il mio caso, perché leggere un libro può guidarti e consigliarti anche meglio di una persona in carne e ossa. E questo è ciò che è stato per me leggere questo libro.

E voi cosa ne pensate di Orgoglio e Pregiudizio? Avete un libro che vi ha guidato/aiutato/consigliato nella vita? Se volete fatemelo sapere in un commento. Vi lascio con questa bella immagine di Lizzy e Mr Darcy.

pride_prejudice-369586-700x394

Se vi interessano le altre recensioni seguite il link → RECENSIONI

 Valentina

4 pensieri riguardo “Recensione – Orgoglio e Pregiudizio”

  1. Mi è piaciuto tantissimo come hai parlato delle sensazioni che il libro ti ha trasmesso perché mi sono sentita allo stesso modo! Anche io ero in un periodo così della mia vita. Io ci sono arrivata dopo aver visto il film durante le superiori e l’ho amato. A casa ne ho due copie, tra cui una che ho trovato nella libreria di mia nonna☺️

    Mi piace

    1. Grazie mille, ci tenevo moltissimo a scrivere qualcosa (anche se a dirla tutta non è proprio una recensione) su questo libro. Perché per me è stato davvero qualcosa di importante. Sono contenta di sentire che altre persone hanno avuto un’esperienza simile e possono capirmi ❤

      Piace a 1 persona

  2. Ho apprezzato molto questo commento personale al libro, la storia che c’è dietro. Sono convinta che molti libri ci “arrivino” per ragioni diverse per ognuno, dal momento e da come ci sentiamo mentre leggiamo, oltre che per le qualità del libro in sé. È anche uno dei libri preferiti di mia sorella, che aveva letto in adolescenza e penso sia una situazione analoga alla tua. Prima o poi lo leggerò! Per quanto riguarda le storie d’amore sono un po’ pignola (forse troppo), ma da come ne ho sentito parlare penso meriti indipendentemente dalla storia d’amore. A presto! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Gurghi ❤ Grazie per il tuo commento, hai ragione anch'io penso che ci sia "il momento giusto" per tutto, anche per un libro, che guarda caso in quel momento può davvero aiutarci. Te lo consiglio moltissimo perché non è solo una storia d'amore, Jane Austen sa essere davvero innovativa e moderna, se pensiamo al periodo in cui l'ha scritto. Sono convinta che potrebbe piacerti 😉
      A presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...