letture, Recensioni Narrativa

– Recensione – Eleanor Oliphant sta benissimo –

Ciao cari Lettori,

innanzitutto grazie per il vostro tempo che dedicherete alla lettura di questo articolo e spero anche dei prossimi 😊

Per la prima recensione nel blog volevo parlarvi di uno dei libri letti in questo 2019 che mi ha sorpresa davvero molto.

Sto parlando del caso letterario del 2018 : 

ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO


eleanor

Titolo: Eleanor Oliphant sta benissimo

Autore: Gail Honeyman

Genere: Narrativa contemporanea

Prezzo cartaceo Amazon: 15,21 euro (copertina rigida) → QUI 

Prezzo ebook Amazon: 9,99 euro → QUI 

≈ Sinossi ≈ Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: sto benissimo.
Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché io dico sempre quello che penso. Ma io sorrido. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene.
Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata di mia madre. Mi chiama dalla prigione. Dopo averla sentita, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto.
E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo.
O così credevo, fino a oggi.
Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E all’improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie paure, non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene.
Anzi: benissimo.

∞ ∞ ∞ ∞ ∞

Eleonor vive apparentemente una vita normale. Ha un lavoro, un appartamento e alcuni hobby come il cruciverba e la lettura. Cura la sua piatina Polly e non si fa mai mancare una bottiglia di Wisky.

Sono convinta che sia perfettamente normale parlare da soli ogni tanto”

A stravolgere le sue abitudini è il voler realizzare un progetto che sin dall’inizio, da parte del lettore, sembra totalmente assurdo. Ma Eleanor ci crede e vuole portarlo a termine a tutti i costi, perché vuole in qualche modo impressionare la madre.

La “mamma”, ecco il personaggio che più mi ha suscitato fastidio e avversione. Una persona cattiva e totalmente egoista. Non fa che avvilire la figlia facendola sentire sempre più sola e inutile. 

Il secondo personaggio importante del romanzo è il collega un po’ NERD, Raymond. Raymond è la persona che riesce a stravolgere in qualche modo il ritmo della sua vita, introducendosi piano piano e aiutandola ad affrontare qualcosa che lei ha profondamente dimenticato. Da lui, Eleanor, scopre che può avere un amico che le vuole bene davvero nonostante il disastro che pensa di essere o che la madre vuole farle credere a tutti i costi.

Eleanor è un personaggio sicuramente “Strano” ma allo stesso tempo affascinante. Personalmente leggendo le prime 50 pagine non riuscivo ad entrare nel personaggio ed avere un legame con lei, ma non ho desistito e ho continuato a leggere, ed ho scoperto una persona complessa ma in alcuni casi simile a me.

Eleanor è una ragazza solitaria, direi quasi antisociale, dato anche dal fatto che quando conversa con le altre persone (rare occasioni ovviamente) non ha la cognizione di cosa non dire, infatti ti ritrovi a pensare ironicamente “Ma cosa sta dicendo?”.

I motivi dietro a questo suo strano modo di esprimersi senza filtri e senza tatto lo si scopre piano piano ma in maniera intrigante durante il proseguimento della lettura. E’ li che nello scorrere delle pagine inizi ad avere un legame con Eleanor, incominciando a nutrire una simpatia profonda per lei.

Un romanzo che con dei colpi di scena che non ti aspetti, rende questo romanzo davvero unico.

Mi è piaciuto così tanto che decido di votarlo 5 micioni :

1998CAM_2019_01_27_09_06_09_FN
Foto Elisa

Curiosità: L’attrice Reese Witherspoon ha recentemente acquistato i diritti del romanzo per trarne un film.

Voi che ne pensate? L’avete letto? 

Cosa pensate della scrittrice?

Fatemi sapere le vostre impressioni 🙂

Elisa – Il Profumo dei libri

 

 

2 pensieri riguardo “– Recensione – Eleanor Oliphant sta benissimo –”

  1. L’ho letto l’anno scorso, e anche a me è piaciuto moltissimo! Per essere un debutto è un libro scritto benissimo, con dei personaggi meravigliosi e una trama che riesce a rivelare i suoi ultimi segreti proprio nelle ultime pagine senza mai sembrare forzato.

    Ne ho scritto anche io, ti lascio il link se ti interessa: https://chestoftalesblog.wordpress.com/2018/09/28/eleanor-oliphant-is-completely-fine-di-gail-honeyman/

    Ciao!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...